Loading...
estero

Missili a due passi dalla Germania: la “dichiarazione di guerra” di Putin

loading...

fxp7f52f

loading...

 

Sale la tensione tra Russia e Stati Uniti. Il governo del Cremlino dispiegherà infatti il suo sistema di difesa missilistico S-400 e i missili balistici Iskander a Kaliningrad, enclave russa tra Lituania e Polonia. Lo riferisce l’agenzia di stampa Ria, citando il capo del comitato di difesa della Camera alta del Parlamento, secondo cui la misura è una risposta allo scudo missilistico Usa in Europa. Scudo che si trova in parte in Romania e in parte in Polonia e che era stato voluto da George W. Bush e poi ereditato, con minime modifiche, da Barack Obama. Il sistema, secondo Washington e la Nato, dovrebbe – in teoria – proteggere i Paesi europei dalla minaccia di missili balistici a corto e medio raggio lanciati da Paesi medioriernali (inizialmente si indicava Corea del Nord o Iran). Ma la Russia ha sempre ritenuto che un tale sistema schierato ai suoi confini rappresenti una minaccia alla sua sicurezza perché altera l’equilibrio del deterrente nucleare tra le due superpotenze.

Tanto che un mese fa circa Mosca ha inviato proprie navi militari sempre a Kaliningrad, dotate del sistema di missili nucleari Iskander. Una mossa che aveva scatenato i vertici della Nato in Germania. Non è un caso che le proteste siano partite da Berlino, considerando che i missili Iskander, se lanciati da Kaliningrad, sarebbero in grado di raggiungere anche il territorio tedesco. E a poco servirebbe il sistema di difesa statunitense, progettato per intercettare missili a più lunga gittata.

Loading...

http://www.liberoquotidiano.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *