Loading...
estero

A Hillary l’umiliazione non è bastata La vogliono morta: che cosa farà

1483709182070-jpg-la_soffiata__hillary_clinton_candidata_a_sindaco_di_new_york

 

Il piano è il seguente: libeerarsi dell’imbarazzante Bill De Blasio, troppo di sinistra persino per i democratici della costa orientale, sfruttando l’effetto “rebound” della sconfitta di Hillary Clinton. Candidandola a sindaco di New York approfittando dell’ondata di affetto mista a cordoglio da cui l’ex first lady è stata circondata dopo la trobata subita du Donald Trump. Lo scenario lo descrive Newsmax, ed è tutt’altro che peregrino, visto che cita il consulente democratico dello Stato di New York Hank Sheinkopf, per il quale Hillary “sarebbe una candidata formidabile”. Dopo essere stata per otto anni alla casa Bianca nel ruolo di first lady del marito Bill e prima di diventare segretario di Stato con Barack Obama, la Clinton è stata senatrice al Congresso proprio per lo Stato di New York e in città, alle ultime presidenziali, ha raccolto il 79% dei voti. Le elezioni nella Grande Mela si terranno nell’autunno di quest’anno.

Loading...

FONTE QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *