6 fratelli vengono presi in giro a scuola per i loro capelli lunghi – Guarda quando i bulli hanno visto il nuovo look…

loading...

 

I capelli lunghi nei ragazzi non dovrebbero destare grande scalpore, ormai per moda sono molti i ragazzi che tendono ad allungarsi i capelli, però la gente ancora non sa farsi i fatti propri, ed esistono ancora persone che non riescono ad accettare che anche i ragazzi possono portare i capelli lunghi. Addirittura c’è chi si permettere di prendere in giro chi li ha.

La famiglia numerosa di Phoebe Kannisto vive a New York, 6 dei suoi 7 figli hanno deciso di far crescere i capelli.

Basta vedere la foto per vedere la famiglia dai capelli lunghi, il figlio più grande ha 10 anni, poi ci sono i due gemelli di 8 anni, i tre gemelli di 5 anni e una figlia di 2 anni (che però non si vede in foto). Ogni volta che tutti i fratelli escono insieme, l’attenzione si concentra su di loro e soprattutto sul fatto che tutti hanno i capelli lunghi, sia i maschi che le femmine.

Chi non li conosce, però, non sa che questi ragazzi hanno deciso di far crescere i propri capelli per una ragione particolare. Tutto è cominciato quando un loro amico di famiglia, un ragazzino dell’età dei figli più grandi di Phoebe, ha perso la vita a causa di un cancro. I bambini sono rimasti un po’ sconvolti dalla perdita del loro amico e hanno deciso di voler fare qualcosa per chi come il loro amico soffrisse di questa patologia.

Così, hanno deciso di far crescere i loro capelli per poi donarli all’organizzazione senza scopo di lucro “Children With Hair Loss.” Anche i più piccoli vedendo i fratelli più grandi volevano farsi crescere i capelli per lo stesso motivo. Ciò però causò una serie di offese, da parte degli altri ragazzi della scuola. Venivano insultati dai bulli per i loro capelli lunghi.

Dopo due anni di far crescere i capelli, i ragazzi e la loro matre, si sentirono pronti per andare dal parrucchiere e donare le lunghe ciocche. I sei fratelli e la mamma riuscirono a donare in totale 5 metri di capelli. Un buon risultato.

Anche se riuscire in questa impresa è stato un po’ difficile, soprattutto a causa degli insulti subiti. I ragazzi hanno, comunque, detto che ne è valsa la pena.

FONTE QUI

 

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *