ALTRO CHE DNA “Lui l’assassino? Forse no…”Bossetti, bomba-Palombelli:il dettaglio che tutti tacciono

loading...


La condanna in appello all’ergastolo di Massimo Bossetti per l’omicidio di Yara Gambirasio divide l’Italia tra innocentisti e colpevolisti. E, in una qualche misura, tra i primi si schiera anche Barbara Palombelli. Interpellata da Il Tempo, infatti, afferma: “Ho molti dubbi. Li ho sempre avuti sin dall’inizio. Se hai ucciso una ragazzina di cui si parla per tre anni e quando ti arrestano non sai che dire, forse non sei l’assassino. Qualsiasi assassino si prepara un alibi o una versione dei fatti più o meno convincente, Bossetti sarebbe il primo nella storia d’Italia a non averlo fatto”. E ancora, aggiunge: “Credo che in questa storia ci siano ancora tante cose da scoprire. Sono tante le cose che non tornano”.

Per esempio, “c’è stata troppa fretta nel far rientrare in patria tutti gli addetti del cantiere di Mapello, all’epoca”: la Palombelli si riferisce alla maestranze che nei giorni della scomparsa della ragazza lavoravano alla costruzione del centro commerciale a lungo al centro delle indagini. Dunque, la Palomba torna sulla prima pista investigativa, quella che condusse a Mohammed Fikri: “Il marocchino è stato prima accusato e poi scagionato e forse anche quello è stato un errore grosso”. Insomma, le indagini avrebbero potuto prendere strade differenti: “Si è indagato solo su questa ossessione della goccia di sangue e non in tutte le direzioni”, conclude, piena di dubbi.

http://www.liberoquotidiano.it/

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *