7 anni dopo la morte del figlio, John Travolta, ha pubblicato questa lettera. Impossibile leggerla senza che scendano le lacrime

loading...


Perdere una persona cara è qualcosa che fa molto male, ma perdere un figlio è un dolore indescrivibile che non si augura a nessuno, una perdita irreparabile ed un vuoto incolmabile.

Il famoso attore John Travolta ha dovuto sopportare questo dolore nell’anno 2009, suo figlio Jett di soli 16 anni e con tutta la vita davanti, morì. Un anno fa, nel 2016, ha deciso di rendere un omaggio al suo amato figlio per ricordare tutti i momenti allegri e tristi che aveva trascorso al suo fianco, quei giorni che conserverà gelosamente nella propria memoria per tutta l’eternità.

Lo scorso 2 gennaio, il giorno dell’anniversario della morte del figlio, Travolta ha condiviso un messaggio molto commovente. Nonostante sia passato del tempo, per lui la ferita continua a rimanere aperta e continua a provocare in lui dolore e caos, lo ha mostrato citando la seguente frase: “Dicono che la cosa più difficile del mondo sia perdere un genitore, ora posso dire che non è vero. La cosa più difficile del mondo è perdere un figlio”. Senza dubbio la morte del figlio gli ha lasciato un segno molto profondo.

Il ragazzo di 16 anni è morto per via di un colpo alla testa durante un viaggio con tutta la famiglia per le vacanze di Natale. Lui era autistico ed aveva frequenti convulsioni. John e sua moglie facevano di tutto perché il ragazzo potesse condurre una vita il più normale possibile, lo amavano profondamente e giorno dopo giorno lo seguivano per non fargli mancare nulla. Purtroppo, la vita non è sempre giusta e senza capirne il motivo, dalla notte alla mattina ci toglie quello che più amiamo, questo è proprio quello che ha sottolineato l’attore quando ha dedicato il messaggio a suo figlio. Le sue parole si basano sull’importanza di ricordare ed apprezzare ogni giorno ciò che proviamo per coloro che amiamo, perché la vita è troppo breve e mutevole, un giorno possiamo avere tutto ed il giorno dopo niente. La vita non può essere presa alla leggera e ancora meno le persone che abbiamo al nostro fianco.


Travolta ha scritto quanto segue con le lacrime agli occhi:

“Non c’è nulla che faccia più male nella vita come la perdita di un figlio, un bambino che hai accolto con tanto amore quando è venuto al mondo, che segui ed osservi ogni giorno per vedere come cresce e come impara. Qualcuno che ti ha insegnato ad amare in maniera incondizionata e che ti ha mostrato il mondo. Sicuramente perderlo è la cosa peggiore che potrebbe accadere a chiunque. Un figlio diventa tutto, i 16 anni che abbiamo condiviso sono stati realmente meravigliosi, però sento che di anni ce ne mancavano ancora molti da trascorrere insieme. Tutti i giorni dovremmo dire alle persone che amiamo quanto sono speciali ed importanti nella nostra vita, perché la vita non perdona, è troppo corta ed il tempo passa troppo in fretta. Prendiamoci il tempo sufficiente per condividerlo con la nostra famiglia, per trattarci bene, con amore e tolleranza e per esserci nel momento in cui gli altri hanno bisogno di noi. Un giorno, quando il tempo sarà passato, ci renderemo conto che non ce n’è più e non potremo fare nulla per tornare indietro. Ciò che realmente ho capito è che dovremmo vivere ed amare come se fosse sempre l’ultimo giorno. Perché un giorno, sarà l’ultimo”.

“Vivi la vita e cogli tutte le occasioni che ti si presentano. Non rinunciare mai all’amore e non chiuderti in te stesso per lasciarlo fuori. Non dare per certo nessun momento, lotta per i tuoi sogni e non pensare mai che non vale la pena vivere, perché coloro che già non ci sono più desidererebbero tornare, ma purtroppo questo è impossibile”

“Sinceramente credevo che non sarei mai più potuto risalire dal pozzo oscuro in cui sono caduto quando è morto il mio amato figlio, migliorare mi è costato molto, ma devo ancora lottare con forza ogni giorno per non cadere a pezzi”


La perdita del figlio ha colpito John tanto forte come può colpire qualsiasi altro padre. Il suo commovente messaggio ha fatto piangere molte persone, ma la cosa realmente importante è che ha impartito una lezione sul fatto che bisogna amare ogni giorno, dimostrarlo e dirlo, perché un giorno potrà essere troppo tardi.

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *