Un avvocato fa una domanda ad un’anziana in tribunale… Le risposte date dall’anziana donna sono sconvolgenti!

loading...


Nel corso di un processo in un piccolo sobborgo molisano, il procuratore chiama il primo testimone del caso: Un’anziana donna di 80anni circa, molto nota nel paese per la sua ricchezza. Mentre si accomoda sulla panchina l’avvocato dell’accusa le si avvicina e le chiede: Signora Amelia, lei sa chi sono, cioè, mi conosce?

L’anziana donna, sistemandosi meglio sullo scranno, risponde:

– Certo che la conosco. La conosco da quando è nato. Da piccolo non faceva altro che manipolare i suoi coetanei, esattamente come sta facendo adesso a cinquant’anni suonati. Pensa di essere un grande avvocato, ma se oggi fa questo lavoro, suppongo sia solo grazie alle conoscenze di suo padre. E so anche, che tutte le sere, Lei, lascia da sola quella povera illusa di sua moglie, per andare a giocare a poker con gli amici!

L’avvocato, non sapendo cosa fare, interrompe l’anziana signora con un’altra domanda:
Signora Amelia, lei, per caso… non è che conosce anche l’avvocato della difesa?

L’anziana donna prende una lunga boccata d’aria e, infervoritasi risponde:

– Certo. Conosco anche lui fin dall’infanzia. Ha sempre avuto problemi con l’alcol, riesce a mantenere un rapporto normale con nessuno ed è il peggior avvocato che abbia mai visto. So anche che tradisce la moglie con tre donne diverse, una delle quali – curiosamente – è proprio sua moglie.

L’avvocato della difesa rimane scioccato, incapace di proferire parola…

Allora il giudice chiama i due avvocati vicino a sè e a bassa voce sussurra:

– Se uno di voi due chiede alla vecchia se mi conosce, giuro che vi mando entrambi in prigionie!

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *