Terremoto: il video che salva Bossetti. “Accordo segreto”: tra due giorni in tribunale…

loading...


 
 

 
 

Mancano due giorni all’inizio del processo d’appello contro Massimo Bossetti, condannato in primo grado all’ergastolo per l’omicidio di Yara Gambirasio. E a due giorni dal via circola una indiscrezione clamorosa, relativa a una nuova prova che potrebbe scagionare il carpentiere di Mapello. E gli avvocati ne sarebbero già al corrente. I nuovi elementi, come riporta davidemaggio.it, sarebbero stati scovati dagli autori di un documentario sul caso, la cui realizzazione è partita proprio in queste settimane (ed è questa la ragione per cui la notizia viene rilanciata da un sito specializzato in televisione e dintorni).

Il documentario – dal titolo Unknow One, ovvero Ignoto 1 – dovrebbe essere composto da sei-otto episodi. Ma non è ciò che interessa in questa sede. Ciò che interessa è la prova che, assicurano gli autori, potrà riaprire il caso. Un elemento in cui sono incappati durante la scrittura del documentario. Indiscrezioni affermano che la difesa di Bossetti e la produzione del documentario avrebbero fatto un accordo per mantenere segreta la prova fino al processo, per non rovinare l'”effetto sorpresa” e permettere di poter presentare i nuovi elementi all’udienza del 30 giugno.

Le indiscrezioni, però, non sono finite. A ridosso del nuovo processo, la trasmissione di Rete4 Quarto Grado avrebbe chiesto l’esclusiva della notizia al blogger Gianluca Neri, tra gli autori del progetto televisivo su Bossetti. A trasmettere il documentario, si apprende, sarà un prestigioso canale straniero, molto giovane. In lizza per la produzione ci sarebbero tre case di produzione.

http://www.liberoquotidiano.it/

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *