La coinquilina bengalese chocC’è una verità agghiacciante:come ha ridotto l’italiano

loading...


Alla fine ha confessato la coinquilina di Pietro Sanna, il 24enne sardo ucciso a coltellate nel suo appartamento a Londra la scorsa domenica. A ritrovare il corpo del ragazzo è stato suo fratello Giomaria, avvertito proprio da Hasna Begum, 25enne bengalese con cittadinanza inglese, che come riferisce il Corriere della sera dopo averlo chiamato si è dileguata.

La prima ipotesi valutata dalla polizia era stata una rapina finita in tragedia, indotti soprattutto dalle condizioni in cui hanno ritrovato il cadavere di Sanna. Nell’appartamento di Canning Town gli inquirenti ora sono sicuri che la giovane bengalese ha attaccato Sanna con “brutalità e ferocia”.

Ieri è stata effettuata l’autopsia sul corpo di Sanna, arrivato a Londra due anni fa per perfezionare l’inglese e stare più vicino al fratello maggiore. Gli inquirenti hanno chiuso il suo profilo Facebook, così da svolgere con più tranquillità le indagini. Intanto a Londra è arrivata l’intera famiglia, dal padre Piergraziano, imprenditore turistico in Sardegna, la madre e la sorella Marisa, studentessa all’università di Cagliari. Nessun commento da parte dei familiari, il padre non se l’è sentita neanche di fare di persona il riconoscimento del corpo.

http://www.liberoquotidiano.it/

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *