“Sei una mercenaria, lo hai fatto solo per soldi”: scoppia la bufera su Paola Barale che reagisce così!

loading...

 

Paola Barale ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni del Tgcom24 in cui ha parlato di tutto, dalla vita privata all’amore.

Oggi, sabato 24 giugno, Paola Barale parteciperà al Gay Pride di Milano ma la bionda showgirl rifiuta l’etichetta di icona del mondo omosessuale.

Più che una icona credo di conoscere i tre quarti delle persone che parteciperanno al Pride (ride, ndr). Sono felice di esserci. Se mi chiedi perché ho un feeling speciale con gli omosessuali ti rispondo che mi piacciono le persone. E spesso mi chiedo: perché non viene mia posta la domanda ‘perché sei etero?’, ‘i tuoi genitori lo sanno che sei etero? Credo che andrebbero rifatte le leggi in generale… – continua – Sul matrimonio, poi, non sono ferrata, mi è andata male una volta (ironizza, ndr). Le leggi non sono adeguate, sono stata in ballo sette anni con un divorzio. Ma perché? Attraverso i Pride anche in Italia si sono fatti dei passi avanti”.

“Il matrimonio è un matrimonio. Mi sposerei anche domani e invidio da morire Diego Passoni e Pier. Il matrimonio non è un confine, credo sia l’inizio di un viaggio meraviglioso. Sono per il matrimonio ma non mi sposo più. E’ un patto, sono una inguaribile romantica, credo nelle unioni. Dichiararsi e prendere un impegno pubblico, di fronte a delle istituzioni civili o religiose, mettere delle firme, come quando fai un passo importante, è bellissimo”.

Si passa poi al capitolo amore. Un amore grande è quello che Paola Barale ha provato per Raz Degan a cui è ancora profondamente legata al punto da aver accettato di andare da lui durante la sua esperienza sull’Isola dei Famosi. La presenza di Paola in Honduras per sostenere Raz, tuttavia, ha fatto torcere il naso a qualcuno. Sui social, infatti, è stata accusata di essere una mercenaria e di aver preso un sacco di soldi della produzione de reality.

La showgirl respinge tutte le accuse e di fronte a tali critiche ecco come ha reagito: “L’altro giorno ho mandato a quel paese una follower, per l’ennesima volta mi accusava di aver preso un sacco di soldi per andare all’Isola. Così l’ho bloccata su Instagram e ho lanciato l’hastag #seibloccata. Seguo personalmente i social, perché sono un mezzo di comunicazione totalmente trasparente. Leggo tutto, accetto tutte le critiche ma devono essere costruttive. Oggi purtroppo ci sentiamo tutti giudici”.

FONTE QUI

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *