“Non me l’hanno mai fatto fare”, un buco nella vita Lino Banfi, il tristissimo retroscena: il suo rimpianto

loading...

 

In una lunga intervista al Corriere Lino Banfi racconta la sua carriera e la sua infanzia. Dopo gli studi dai preti decide, con il disappunto dei genitori, di lanciarsi nello spettacolo con lo di Lino Zaga. E’ stato il grande Totò a cambiargli il cognome. “Avrò avuto 16-17 anni, scappai da casa, attratto da artisti e ballerine. Mio padre mi venne a beccare a Taranto, era arrabbiato, mi disse sei pazzo? E pensare che lui sognava che diventassi “cherdinele”, cardinale in lingua italiana. Ma non volevo tornare tra i banchi e gli risposi che se mi costringeva a tornare, sarei scappato di nuovo”.

Speriamo che uno come Quentin Tarantino, grande cultore del cinema trash italiano, legga le sue parole.

FONTE QUI

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *