Doveva essere un giorno felice, era il suo compleanno, ma qualcosa va storto!… LEGGETELA!

loading...

 

Scendo giù per la colazione, pensando che mia moglie sarebbe stata carina e mi avrebbe detto: – buon compleanno amore mio. E forse mi avrebbe regalato anche qualcosa. Ma lei non mi disse né “buon giorno” né “buon compleanno”. Pensai: “beh! Iniziamo bene! I bambini se ne ricorderanno”. Scendo a fare colazione e non dicono nulla. Esco da casa giù di morale e vado a lavoro. Appena entro in ufficio la mia segretaria, simona, mi dice: – buon giorno, capo, e buon compleanno! Mi sono iniziato a sentire un pò meglio, qualcuno lo ricordava. A mezzogiorno finii di lavorare e simona venne a bussare alla mia porta, dicendo: – e’ una giornata meravigliosa, andiamo fuori a festeggiare il tuo compleanno? Io e te soltanto?! E le risposi felicissimo della proposta: – certo andiamo subito. Così andiamo a pranzo in una simpatica trattoria a conduzione familiare, beviamo un pò di vino e ci godiamo il pranzo. Mentre torniamo verso l’ufficio simona mi fa: – sai, è una giornata così bella, dobbiamo tornare per forza in ufficio? Andiamo a casa mia! Accettai subito ed andammo a casa sua. Appena arrivati ci bevemmo un paio di whisky, fumammo una sigaretta e simona mi disse: – se non ti dispiace, vado a mettere qualcosa di più comodo. – certo! Le risposi col fiatone. Lei va nella stanza e dopo circa 5 minuti esce fuori… portando una gigantesca torta, seguita da mia moglie e dai miei figli. Tutti cantavano “tanti auguri a te”, ed io ero lì sdraiato sul divano, senza un vestito addosso, tranne i calzini… ecco perché ho licenziato la mia segretaria!

 

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *