Carabiniere drogava e stuprava le turiste

loading...

 

Dino Maglio, o Leonardo, come gli piaceva farsi chiamare dalle sue vittime, è un carabiniere che durante il giorno svolgeva il suo lavoro regolarmente, ma durante la notte si trasformava in uno stupratore, di quelli che magari lui stesso arrestava durante la giornata lavorativa. Per lui ora è arrivata la resa dei conti. Il pubblico ministero Giorgio Falcone ha chiesto il suo rinvio a giudizio dopo l’accusa di stupro arrivata da ben quattordici ragazze. Si tratta di turiste straniere che il militare di origine pugliese, di servizio in Veneto, ospitava nel suo appartamento dell’Arcella, dove le drogava e le violentava. Tutte giovanissime che lo contattavano tramite il sito Couchsurfing perché volevano essere ospitate per trascorrere qualche giorno a Padova e a Venezia. Violenza sessuale aggravata, stato di incapacità procurato mediante violenza e concussione: questi i capi d’accusa. L’ormai ex carabiniere, 37 anni, ha sulle spalle una condanna a 6 anni e 6 mesi di reclusione. È stato giudicato con il rito abbreviato il 13 aprile 2015 dal giudice dell’udienza preliminare Mariella Fino.

FONTE QUI

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *