Alessandro Gassmann lascia Twitter: “Troppi insulti e minacce”

loading...


 
 

“Ok, lo faccio ma va tutto bene. Ci vediamo nel mondo”. E’ questo il tweet con cui Alessandro Gassmann ha dato l’addio al social. L’attore, nei giorni scorsi, era intervenuto su Twitter in difesa della legge sullo ius soli, sostenendo che “senza migranti il Paese si ferma. Buon tutto”. Ovvero, ricicciando la solita manfrina che senza il lavoro degli immigrati in alcuni settori (soprattutto quello agricolo), noi non avremmo sulle tavole il cibo che mangiamo tutti i giorni.

Gli aveva replicato, a stretto giro, la leader dei Fratelli d’Italia Giorgia Meloni: «Ho già sentito la storia degli africani che servono nelle piantagioni. La tua umanità radical chic mi lascia senza parole”.

Lo scambio di battute tra i due era finito su tutti i siti e poi sui giornali, e l’account Twitter di Gassmann era stato inondato di messaggi, la maggior parte dei quali ostili alla sua presa di posizione: “In questi due giorni su Twitter ho dibattuto su immigrazione e ius soli sostenendo le mie ragioni – scrive – (…) Ho resistito parecchio, sono stato insultato, minacciato, offeso, preso in giro in maniera violenta e continua, così anche la mia famiglia e le mie origini». Poi Gassman continua spiegando: «Ho scoperto di essere più vulnerabile di quanto immaginassi, l’attacco che ho subito mi ha toccato”.

 
 

FONTE LIBERO.IT

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *