UN GIOCATORE DELLA JUVE ED UNO DEL NAPOLI MUOIONO LO STESSO GIORNO. UNA VOLTA IN PARADISO VENGONO ASCOLTATI DA PIETRO…AHAHAH

loading...




Un giocatore della Juve ed uno del Napoli muoiono lo stesso giorno. Una
volta in Paradiso vengono ascoltati da san Pietro:
Mi dispiace ragazzi, siete due
brave persone, ma con tutto quello che succcede sulla terra, guerre, epidemie, incidenti, stanno morendo troppe persone e qui in Paradiso siamo stati costretti a tenere i posti contati per categorie: in pratica c’è un posto solo per i giocatori.
O uno o l’altro”.

Allora lo juventino propone:
“Perché non ci facciamo una sfida a calcio? Uno contro uno senza portiere!”

E il giocatore napoletano:
“Ma che sono scemo? Voi avete
sempre barato, io non me la sento!”

Interviene allora san Pietro, punto
nell’orgoglio:
“Guarda che qui in paradiso non
si fanno favoritismi. Vincerà il
migliore. Arbitrerò io stesso l’incontro”

Cosi i due giocano la partita ed
il giocatore della Juve vince
per 1-0. Il giocatore napoletano corre minaccioso da san Pietro che vedendolo si mette subito sulla difensiva:

Che altro vuoi? Hai perso, voi
napoletani non sapete perdere, magari pensi che pure in Paradiso la Juve compri le partite?

E il giocatore napoletano:
” Io non penso niente, però mi
devi spiegare come si fa ad annullarmi due gol per fuorigioco se sto giocando da solo!!!”.

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *