La foto ritrae il padre con il figlio di 6 anni a pesca sul lago. Pochi minuti dopo lui muore

loading...

 

Riley Gomez è una ragazza di 16 anni con la passione per la fotografia. Chi ama la fotografia cerca di imprimere in uno scatto, un istante o un momento, che possa racchiudere qualcosa di intenso. Di certo questa giovane fotografa amatoriale, non si sarebbe mai immaginata di cogliere in quello scatto, l’ultimo ricordo di un uomo con suo figlio. Riley Gomez aveva notato una profonda e intensa relazione tra un padre ed un figlio, in riva al lago, mentre pescavano, per questo ha deciso di “immortalare quel momento”.

Ma quello scatto è l’ultima foto di Malik Williams e del figlio. Come riportato sul Dailymail, l’uomo era in gita con la compagna Heather e i due figli, presso un lago vicino casa. La donna era rimasta in macchina con il figlio più piccolo Joziah, di appena due settimane, mentre Malik era a pesca con il piccolo di 6 anni.

Ma quella che sembrava una giornata tranquilla si è trasformata in tragedia. Infatti, pochi minuti dopo che Riley aveva scattato quella foto, si sono sentite delle urla provenire dal lago. Il piccolo Jaden era caduto in acqua, Malik, il padre non sapeva nuotare, ma non poteva lasciare che il figlio annegasse, senza pensarci due volte si buttò in acqua per trarlo in salvo. Una persona lì presente, aiutò l’uomo a far uscire dall’acqua il figlio, e quando tornò indietro per aiutare anche il padre, vide che non c’era più nulla da fare. L’uomo era annegato.

Heather era in lacrime, del suo compagno ha detto: “Non ha esitato un solo attimo. Avrebbe dato tutto per suo figlio”. Alla donna rimane solo questa ultima foto ricordo, del padre che ha donato la sua vita per il figlio. La giovane fotografa ha commentato: “È davvero triste. Ma sono felice, mio malgrado, di aver dato qualcosa a questa famiglia – qualcosa che possa aiutarli a ricordare. Sono felice di aver potuto immortalare questo momento commovente, di aver donato a questa famiglia un ultimo regalo”
FONTE QUI
loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *