Clamoroso colpaccio di due zingarelli: cosa rubano a Vasco Rossi. E due ore dopo…

loading...


Mancano meno di due settimane al grande concerto di Vasco Rossi a Modena e la febbre per la celebrazione dei 40 anni di carriera del rocker emiliano continua a salire. Saranno 220mila gli spettatori del concerto, record mondiale per numero di persone a uno show di un singolo artista. Alcuni fan sono già in attesa per poter percepire anche solo la più flebile nota in arrivo dal Parco Enzo Ferrari, dove il 1 luglio avrà luogo lo show. Filtrano inoltre sempre più dettagli anche dall’entourage dell’ artista: dovrebbero essere 40 le canzoni in scaletta, una per ogni anno di carriera, per un totale di circa quattro ore di musica. Praticamente certo il finale, inalterato da anni, con Albachiara a salutare i fan.

Le sorprese sono riservate al resto della scaletta, con brani mai suonati dal vivo come Ed il tempo crea eroi, scritto per il primo album del 1978 Ma cosa vuoi che sia una canzone, dove sono incluse anche Jenny è pazza, Silvia e La nostra relazione, che potrebbero far parte di un medley nel quale Vasco si esibirà con il solo accompagnamento di un pianoforte. Ad aprire il concerto dovrebbe essere invece l’ inno Blasco Rossi. E se non mancheranno pezzi storici come Vita spericolata, Bollicine, Ogni volta, Vivere, Siamo solo noi, Stupendo, Gli spari sopra e C’ è chi dice no, i fan sono curiosi di sapere quali tra i pezzi non sempre presenti nei live saranno suonati. Ecco allora che dovrebbero far parte della scaletta anche Alibi (1980), Ieri ho sgozzato mio figlio (1981), Ultimo domicilio conosciuto (1983) e Non mi va (1987).

Ma un’ organizzazione per un evento di tale portata ha anche degli inconvenienti: nella serata di venerdì a tre membri dello staff di Vasco è stata scassinata l’ automobile e sono stati rubati tre zaini con anche un computer portatile che contiene informazioni dettagliate sul concerto e in particolare sulla gestione della sicurezza. Le forze dell’ordine, immediatamente allertate, hanno ritrovato la refurtiva già sabato grazie alla consultazione delle immagini registrate da una telecamera di controllo: a rubare gli zaini sono stati due minorenni residenti nel campo nomadi di Strada Cavo Argine, nella periferia di Modena.

Gli inconvenienti invece non riguardano gli studenti, che hanno visto rinviati a dopo il concerto gli esami di maturità nella città in fermento. Un’ agenzia pubblicitaria di Sassuolo ha anche realizzato un video dove alcune rezdore, parola che in emiliano indica le massaie, cantano Albachiara mentre preparano i tortellini. Insomma, come ha detto lo stesso Vasco sin dal primo annuncio del concerto, a Modena «sarà una festa straordinaria».

http://www.liberoquotidiano.it/

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *